Il sistema informatico, presume la presenza a mensa di ciascun bambino/a iscritto al servizio cosi' che il sistema registrera' automaticamente detta presenza. La presenza giornaliera determinera' la detrazione di un singolo pasto dal conto virtuale prepagato, secondo il costo del pasto determinato sulla base del reddito isee.

I genitori, possono comunicare l'assenza dalle ore 17:00 del giorno precedente all'assenza, alle ore 08:30 del giorno corrente. Prima ed oltre gli orari indicati, la comunicazione non sarà acquisita dal sistema e quindi automaticamente scartato.

L'assenza può essere comunicata con le seguenti modalità:

1) Inviando un SMS al numero 3665860322. L'SMS dovrà essere inviato dal genitore utilizzando i numeri di cellulare indicati nella domanda di iscrizione al servizio. Qualsiasi sms inviato con un numero differente non verrà accettato e quindi il pasto sarà prenotato ed addebitato.

Il cellulare da cui il genitore invia l'SMS deve essere abilitato alla visualizzazione del numero mittente degli sms: gli sms in cui il numero mittente è nascosto non saranno elaborati dal sistema.

Il testo degli sms dovrà rispettare queste caratteristiche per permettere al sistema di decifrare correttamente l'esigenza del genitore:
- CIB del bambino (trovate il CIB, codice identificativo bambino corrispondente a vostro figlio/a nella pagina che visualizzate dopo aver eseguito l'accesso)
- Spazio
- A per annullare il pasto (quindi per segnalare l'assenza). Qualora l'assenza di protragga oltre un giorno, dopo la lettera A va inserito uno spazio e quindi il numero corrispondente ai giorni previsti di assenza.
Esempio di SMS di disdetta della prenotazione per 1 giorno per il CIB 75

Esempio di SMS di disdetta della prenotazione per 5 giorni per il CIB 75

2) Accedendo da smartphone al portale www.mensefondi.retedelsociale.it, digitare i codici di accesso e cliccare sulla lettera D (disdetta pasto), presente accanto al nome del bambino/a per il/la quale si vuole comunicare l'assenza.

Non sarà necessario disdire il pasto nei giorni delle festività comandate o nelle ricorrenze particolari (Es. Santo Patrono) perché il calendario scolastico prevede già la sospensione del servizio.